Carta dei servizi

simbolo--rep-italiana

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “CINQUE GIORNATE “

VIALE MUGELLO, 5 – 20137 MILANO

 

CARTA DEI SERVIZI

 

 

 

Sommario

Premessa        .………………………………………………    pag. 1

Principi fondamentali ………………………………………………………. pag. 1

Area didattica           ………………………………………………………. pag. 2

Servizi amministrativi………………………………………………………. pag. 5

Condizioni ambientali della scuola…………………………………… pag. 7

Procedura dei reclami………………………………………………………. pag. 7

Valutazione del servizio………………………………………………..…. pag. 7

 

PREMESSA

La compilazione della Carta dei Servizi della Scuola è un obbligo derivante dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (7 giugno 1995) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4/38 del 15/6/95 ed ha come ispirazione fondamentale gli articoli 3, 21, 30, 33, 34 della Costituzione Italiana.

La carta dei servizi vuole essere uno strumento di riferimento e di garanzia della qualità dei servizi formativi e didattici offerti.

Questo documento consentirà a tutti i soggetti interessati di conoscere gli aspetti generali e più specifici dell’Istituto Comprensivo Cinque Giornate.

La Carta dei Servizi Scolastici è articolata nei seguenti punti:

  1. Principi fondamentali
  2. Area didattica
  3. Servizi amministrativi
  4. Condizioni ambientali della scuola
  5. Procedura dei reclami
  6. Valutazione del servizio

1) Principi fondamentali

Con la Carta dei Servizi la scuola dichiara i suoi impegni educativi e gestionali, basati sui seguenti principi:

  •  uguaglianza e imparzialità: I soggetti erogatori del servizio scolasticosi impegnano a garantire pari opportunità a tutti gli alunnie ad agire secondo criteri di obiettività ed equità.

 

  •  accoglienza e integrazione: La scuola, attraversoattraverso una commissione di raccordo formata da insegnanti dei due ordini di scuola, promuove iniziative di conoscenza/accoglienza verso i bambini provenienti sia dalla scuola dell’infanzia, nella fase di passaggio alla scuola primaria, sia dalle classi quintenella fase di passaggio alla scuola secondaria. Attiva progetti specifici, inseriti nella programmazione didattica, per rimuovere le possibili cause di discriminazione e diseguaglianza.

 

  •  libertà di insegnamento ed aggiornamento del personale: la libertà di insegnamento, garantita dalla Costituzione, è espressione della professionalità  docente e riguarda la scelta dei contenuti e della metodologiain funzione degli obiettivi disciplinari, nel rispetto delle strategie educative definite dal Consiglio di Classe, di Interclasse e dal Collegio Docenti. L’aggiornamento del personale è considerato condizione indispensabile per un servizio di qualità. Attività di aggiornamento di scuola o individuali presso enti certificati vengono annualmente approvate dal Collegio dei Docenti.

 

  • regolarità ed efficienza: la scuola, attraverso tutte le sue componenti, garantisce la regolarità e la continuità del servizio. Il lavoro scolastico, ed in particolare l’orario di servizio di tutte le componenti, si informa a criteri di efficienza, efficacia e flessibilità sia nell’organizzazione dei servizi amministrativi che nell’attività didattica.

 

  •     diritto di scelta, obbligo scolastico e frequenza: I genitori hanno la facoltà di iscrivere i propri figli in una scuola di loro scelta compatibilmente con i criteri di accettazione della scuola stessa se provenienti da altri bacini di utenza.I genitori possono conoscere il Piano dell’Offerta formativa della scuola    partecipando agli incontri promossi dalla Dirigenza per la presentazione della scuola.  La presenza degli alunni alle lezioni viene controllata quotidianamente dai docenti che annotano le assenze sul registro di classe.  In caso di assenze continuate o irregolari vengono attivati immediatamente i contatti con le famiglie e dove necessario si provvede ad informare i Servizi Sociali.  La scuola si impegna a prevenire la dispersione scolastica sia attraverso l’utilizzo delle proprie risorse sia partecipando alle iniziative di enti e associazioni presenti sul territorio.

 

  •  partecipazione e trasparenza: Istituzioni, personale, genitori e alunni sono protagonisti e responsabili dell’attuazione della “Carta”, attraverso una gestione partecipata della Scuola, nell’ambito degli organi e delle procedure vigenti.  La scuola, al fine di promuovere ogni forma di partecipazione, si impegna a favorire la massima semplificazione delle procedure e un’informazione completa e trasparente.     

 

2) Area didattica

La scuola si impegna a garantire il raggiungimento degli obiettivi educativi e delle competenze istituzionali previste per ciascuna disciplina insegnata.

La programmazione delle attività dell’Istituto Comprensivo Cinque Giornate si esplica nei seguenti documenti:

  • Il Piano dell’Offerta Formativa (POF)
  • Il Regolamento di Istituto
  • La Programmazione educativa e didattica
  • Il Patto educativo di Corresponsabilità (secondaria)

 

Il Piano dell’Offerta Formativa (POF) viene elaborato con il contributo degli Organi Collegiali, dei singoli docenti e del Dirigente Scolastico.

 

Il POF comprende:

  • Caratteristiche dell’Istituto Comprensivo
  • Spazi della scuola
  • Composizione dell’utenza
  • Risorse territoriali
  • Funzionamento e regole della scuola
  • Il progetto educativo
  • Finalità
  • Caratteristiche del percorso didattico-formativo
  • Risorse umane
  • Profili professionali esterni
  • Partecipazione delle famiglie
  • Organizzazione delle risorse umane
  • Risorse finanziarie
  • Organizzazione dei tempi della scuola
  • Progetto didattico primaria
  • Progetto didattico secondaria
  • Progetti comuni tra primaria e secondaria
  • Appendici:
  1. protocollo inserimento alunni disabili
  2. protocollo accoglienza alunni stranieri
  3. protocollo operativo per la gestione dei casi alunni difficili

(scuola primaria)

  1. patto di corresponsabilità educativa (scuola secondaria)
  2. decalogo regole principali da rispettare (scuola secondaria)

 

Il POF, approvato nel Collegio Docenti del 29 settembre 2009, è depositato e consultabile in segreteria.

È inoltre consultabile sul sito della scuola alla voce “Istituto” .

Il Regolamento di Istituto viene elaborato con il contributo degli Organi Collegiali, dei singoli docenti e del Dirigente Scolastico.

Comprende norme relative a:

  • vigilanza sugli alunni
  • comportamento degli alunni e regolamentazione di ritardi, uscite, assenze, giustificazioni
  • uso degli spazi,dei laboratori e della biblioteca
  • conservazione delle strutture e delle dotazioni
  • modalità di comunicazione con studenti e genitori
  • modalità di convocazione e di svolgimento delle assemblee di classe e interclasse
  • calendario di massima delle riunioni

 

Il Regolamento di Istituto unificato è in fase di elaborazione a partire dai regolamenti esistenti di primaria e secondaria.

 

La Programmazione educativa e didattica, elaborata  dai team docenti (primaria) e dai singoli docenti (secondaria) ed approvata dal Collegio dei Docenti, indica i percorsi formativi ed i relativi obiettivi e finalità, gli aspetti organizzativi, le attività e i progetti che si intendono realizzare nel corso dell’anno scolastico nel rispetto delle indicazioni evidenziate nel POF.

Individua inoltre gli strumenti per la rilevazione della situazione iniziale e finale e per la verifica e la valutazione dei percorsi didattici.

La programmazione didattica viene presentata all’utenza entro la fine del mese di ottobre di ogni anno e copia è depositata presso l’ufficio di segreteria e presso ogni classe, per la secondaria a cura del coordinatore.

Il Patto Educativo è un’assunzione di impegno reciproco fra personale docente, non docente, genitori e alunni della secondaria. Da esso discende, in particolare, la dichiarazione esplicita e partecipata dell’operato della scuola e della famiglia, volte entrambe alla formazione degli alunni, ciascuna nel proprio ambito di funzioni e competenze.

 

Sulla base di tale contratto:

l’alunno, tenendo conto dell’età, conosce:

– gli obiettivi didattici ed educativi del suo curricolo;

– il percorso per raggiungerli;

– le fasi del suo curricolo;

il docente :

– esprime la propria offerta formativa;

– motiva il proprio intervento;

– esplicita le strategie, gli strumenti di verifica, i criteri di valutazione;

il genitore :

– conosce l’offerta formativa;

– esprime pareri e proposte;

– collabora nelle attività.

 

Il Patto Educativo trova nel POF, nelle appendici, alla voce: “Patto di corresponsabilità educativa”

 3) Servizi amministrativi

 

La scuola, mediante l’impegno di tutto il personale amministrativo, garantisce:

  • celerità delle procedure
  • informazione e trasparenza degli atti amministrativi
  • cortesia e disponibilità nei confronti dell’utenza
  • tutela della privacy

I servizi di segreteria sono informatizzati.

 

Recapiti telefonici

Direzione e segreteria viale Mugello:  02 88448734 – fax 02 88448735

Segreteria via Cipro: tel.02 88448775/fax  02 88448779

e-mail MIIC8DX00L@istruzione.it

Sito web http://www.iccinquegiornate.edu.it/

 

Orario di apertura

SEGRETERIA DI VIALE MUGELLO, 5

 

PUBBLICO :

lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 8.30 alle ore 10.00 (l’orario sarà solo al mattino)

martedì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 16,15 (l’orario sarà solo pomeridiano)

DOCENTI E PERSONALE ATA in servizio presso l’Istituto:

da lunedì a venerdì dalle ore 12,00 alle ore 13,00 

 

Il   Dirigente Scolastico e il Direttore dei Servizi Amministrativi

ricevono su appuntamento tramite la segreteria -(tel.0288448734).

SERVIZI OFFERTI E PROCEDURE

 

Iscrizioni

Scuola primaria – Le iscrizioni alla classe prima si effettuano in base alle disposizioni ministeriali.

I responsabili dell’obbligo scolastico devono accedere agli uffici di segreteria i cui orari vengono potenziati e pubblicizzati in modo efficace. Le famiglie vengono avvisate in tempo utile sulla data di scadenza dei termini, l’iscrizione avviene nel momento della richiesta e lo svolgimento della procedura è immediatamente conseguente alla consegna della domanda.

Le iscrizioni alle classi successive alla prima degli alunni frequentanti vengono effettuate d’ufficio.

Scuola secondaria di I grado – Le iscrizioni alle classi prime si effettuano tramite compilazione modulistica consegnata ai responsabili dell’obbligo scolastico e inviata alla scuola prescelta a cura della segreteria.

Le iscrizioni alle classi successive alla prima degli alunni frequentanti vengono effettuate d’ufficio.

Scuola secondaria di II grado – Le iscrizioni alle classi prime si effettuano tramite compilazione modulistica consegnata ai responsabili dell’obbligo scolastico e trasmessa tramite terminale alle scuole prescelte.

Rilascio di documenti

Le certificazioni attinenti agli alunni o nulla-osta sono rilasciate nei normali orari di apertura della segreteria al pubblico.

I documenti di valutazione degli alunni sono illustrati e consegnati dai docenti incaricati ai genitori.

I documenti e gli attestati  sono consegnati “a vista” previa comunicazione agli interessati.

Il rilascio dei certificati e delle dichiarazioni di servizio è effettuato entro il tempo massimo di cinque giorni lavorativi, dietro richiesta scritta.

 

Accesso ai documenti amministrativi

A domanda saranno messi a disposizione gli atti secondo quanto previsto dalla legge 241 del 1990.

La richiesta deve essere motivata.

Può essere verbale o scritta in carta semplice, qualora non sia possibile l’accoglimento immediato della richiesta informale oppure sorgano dubbi sulla legittimità del richiedente, sulle motivazioni o sull’accessibilità del documento.

Eventuali irregolarità nella richiesta devono essere comunicate al richiedente entro dieci giorni. Il procedimento di accesso al documento deve comunque concludersi entro dieci giorni.

Il responsabile del procedimento è il Dirigente Scolastico, salvo delega da lui conferita a norma di legge.

Presso l’ingresso di entrambi i plessi sono presenti e riconoscibili operatori scolastici in grado di fornire all’utenza le prime informazioni per la fruizione del servizio.

 

4) Condizioni ambientali della scuola

 Le condizioni di igiene e di sicurezza della scuola garantiscono una permanenza a scuola confortevole per alunni e personale. Il personale ausiliario si adopera per mantenere la costante igiene dei locali.

La scuola si impegna a sensibilizzare gli Enti Locali al fine di garantire agli alunni la sicurezza interna (strutture ed impianti tecnologici a norma di legge) ed esterna (servizio di vigilanza della polizia municipale).

È stata attuata la normativa sulla sicurezza definita dal D.Lgs.626/94.

Periodicamente, vengono effettuate esercitazioni relative alle procedure di sicurezza (Piano di Evacuazione).

In ogni plesso è stato nominato un insegnante referente per la sicurezza.

È garantita da parte del personale dell’istituto la sorveglianza degli alunni in ogni momento dell’attività scolastica.

5) Procedura dei reclami

 Ogni utente della scuola può presentare reclami scritti su qualunque aspetto del servizio, presso la segreteria specificando generalità, indirizzo e reperibilità del proponente.

Reclami relativi a comportamenti degli operatori nell’esercizio delle loro funzioni possono essere presentati in forma scritta o tramite colloquio da richiedersi al Dirigente Scolastico, che si impegna ad accertare i fatti.

Il Capo di Istituto, dopo aver assunto le necessarie informazioni presso i docenti o non docenti interessati, provvederà a rispondere. La risposta verrà inviata nel termine di quindici giorni dalla data di protocollo del reclamo.

I reclami possono essere espressi in forma orale, scritta, telefonica, via fax e devono contenere generalità, indirizzo e reperibilità del proponente.  I reclami orali e telefonici devono successivamente essere sottoscritti.

I reclami anonimi non sono presi in considerazione, se non circostanziati e riferiti a questioni di notevole gravità.

 

Il Capo d’Istituto, dopo aver indagato in merito, risponde sempre in forma scritta, entro 15 giorni, attivandosi per rimuovere le cause che hanno provocato il reclamo.

Qualora il reclamo non sia di competenza del Capo d’Istituto al reclamante sono fornite indicazioni circa il corretto destinatario.

 

6) Valutazione del servizio

La valutazione  della qualità del servizio scolastico viene effettuata attraverso questionari rivolti a genitori, personale docente e non docente; nell’ambito del progetto di autoanalisi di Istituto, secondo i criteri stabiliti nel POF, le procedure adottate attivano i processi di miglioramento necessari.